Stefano Ballini Home Page

Regista Autodidatta

Stefano Ballini Videomaker

Sono un regista amatoriale appassionato di memoria storica, amo raccontare le storie della Seconda Guerra Mondiale attraverso le emozioni dei protagonisti.
I miei video sono tutti no profit e senza fini di lucro. 

Qui trovate tutti i link ai miei documentari

prev next

Il mio canale Twitch

https://www.twitch.tv/stivballack




Il mio blog

leggi qui sotto...


Privacy? La "eggo" buia come dicono a Firenze

In questi giorni mi sto documentando, sto cercando di capire alcune cose sulla famigerata "Privacy" su Internet. Diventa veramente difficilissimo districarsi e pensare di viaggiare anonimamente dal momento che si è connessi alla rete. Praticamente, oltre i provider a cui ognuno di noi ha fatto l'abbonamento per la linea, di casa, del cellulare ecc... che ha accesso sempre e comunque a nostri dati... c'è il colosso, la Jungla (come direbbero a Firenze) della rete, ormai monopolizzata da Google da una parte e Apple dall'altra, con le varianti sistematiche colossali tipo Amazon ecc... Sto cercando di capire quanto un abbonamento a una VPN (molto in voga ora) possa realmente proteggere i nostri dati durante la navigazione. Non esiste smartphone (o quasi) senza i servizi Google, è tutto più o meno tracciato, l'unica cosa che mi pare ancora lontana e un po' a parte è Linux con tutti i suoi derivati, ma anche li bisogna saper smanettare un po' per capirci. La domanda che sorge spontanea è: ma cosa se ne fanno di tutte le nostre informazioni i grandi colossi informatici? Sicuramente sanno i movimenti di tutti, basta vedere Google, sanno gli amici che abbiamo, basta vedere i social, sanno le nostre passioni e interessi, sanno tutto di tutto, anche se avete relazioni extra o attività illecite, la domanda però resta: cosa se ne fanno?

La prima cosa è che cercano di venderci qualcosa, faccio un esempio, a Google non interessa se voi avete l'amante, ma in automatico, in questo caso, vi proporrà tutto quello che fa al caso vostro per quella situazione e così via...

Questo secondo me fa ancora più schifo di chi spia per pettegolezzo, però alla fine dei giochi, non se ne esce, per evitare tutto questo dovremmo togliere tutto quello che ci connette agli altri, per cui via Internet, via Smartphone e possibilmente andare ad abitare in qualche caverna che non sia di possesso di Visa o american express (ogni riferimento a Firenze in questi giorni è puramente casuale). Non esistono siluzioni se non quella che fa più al caso vostro, fuggire da tutto ciò è impossibile.

Trippa Shake Reviews: The Piaggio Soul Combination and Lakeetra Knowles- Soultimate - Area Pirata

The Piaggio Soul Combination and Lakeetra Knowles-“Soultimate”- (Area Pirata)-Band di Pisa, al suono sembrano provenire da tutto fuori che dalla nostra penisola, primo lavoro su Area Pirata, già visti sul palco dell’Ariston a Sanremo Rock, la band sforna un dischino non male… Soultime, uscito a fine 2021 è prodotto da Andy Lewis (Paul Weller, Fay Hallam) in una spettacolare edizione da due sette pollici. Marco Piaggesi e soci stavolta sono accompagnati da quella perla assoluta che è la voce di Lakeetra Knowles. La Piaggio Soul Combination suona quel mod-sound di stampo british con lambrette sparate a mille sui greppi della greve e dell’Arno! Passo a quella che per me è l’autentica perla del disco e cioè Hang On che adoro (link al video sotto), un pezzo così lo voglio per una colonna sonora, influenze, oltre che mod, anche ’70  con nu’ pizzighiello di acid jazz che a me coinvolge molto in certe situazioni. Molto bello il timbro che contraddistingue il suono della band, riconoscibile e certamente non facile da “originalizzare” nel contesto sonoro e culturale attuale. Posso citare pezzi esaltanti come Hitman, Scooter Runnin’ e altre che mi sono piaciute ma mi fermo qui. Lakeetra fantasticissima! Ascoltare e possibilmente acquistare.

https://areapiratarec.bandcamp.com/album/soultimate

Video di Hang On:
https://www.youtube.com/watch?v=8LfP065Tnfk

Buon 2022 a tutti

Buon Anno, tutto ok, anche agli italiani in pensione all'estero che sono 500.000, buon anno anche ai 109.000 giovani che nel 2021, in prevalenza sotto i 30 anni, sono emigrati all'estero, certo non tutti troveranno fortuna ma una domanda qualcuno dovrebbe farsela... non sarà certo la mancanza di lavoro, non sarà il caro bollette oppure le tasse insostenibili che pagano chi lavora onestamente, non sarà la malavita che ormai è presente da tutte le parti, non sarà nulla di nulla ma se ne vanno in tanti, opperchè?